224 Salvatore Martorana Articoli
15 febbraio, 2022

Risarcimento dei danni da Vaccino anti - Covid19

La cornice legislativa da cui scaturisce il risalrcimento per i danni da vaccini anti covid19  è quella della Legge 210/92  che prevede il riconoscimento di indennizzo «per i danneggiati da complicanze di tipo irreversibile causate da vaccinazioni obbligatorie» (oltre che da «trasfusioni di sangue ed emoderivati»).

L’indennizzo è un assegno composto da una somma (calcolata in base alla tabella B allegata alla Legge 29 aprile 1976 , n. 177) cumulabile con ogni altro emolumento. Chi è stato danneggiato dalla vaccinazione può presentare una domanda anche per ottenere un assegno una tantum, pari al 30% dell’indennizzo dovuto per il periodo compreso tra il manifestarsi del danno e l’ottenimento dell’indennizzo. Il termine per la presentazione della domanda è di tre anni ed i  termini decorrono dal momento in cui, sulla base della documentazione presentata, la persona danneggiata risulti aver conoscenza del danno.

Il diritto all’indennizzo è quindi certamente riconosciuto alle categorie per le quali è scattato l’obbligo vaccinale anti-Covid (da ultimo le persone che hanno compiuto 50 anni).

Comunque  tutti quelli che si sono sottoposti all’immunizzazione contro il coronavirus ed hanno riportato danni potranno ottenerne il risarcimento poiché In materia di vaccinazione la Corte Costituzionale, infatti, in diverse sentenze (tra le ultime Sez. Lavoro, sentenza n. 7354 del 2 dicembre 2020, depositata il 16 marzo 2021) ha equiparato la “raccomandazione” fatta dalle autorità sanitarie all’obbligo vaccinale, come nel caso del vaccino anti-influenzale inizialmente escluso dall’applicazione delle legge 210/1992.

A prescindere dalle interpretazioni Girisprudenziali sulla "platea dei soggetti risarcibili",  il recente decreto legge Sostegni-ter (Dl 4/2022) ha adesso  introdotto  un’estensione dell’indennizzo per danni da vaccino a favore di chi non aveva l’obbligo. Infatti larticolo 20 del Dl 4/2022 stabilisce che l’indennizzo spetta anche a chi abbia riportato un danno biologico permanente «a causa della vaccinazione anti Sars-Cov2 raccomandata».

Pertanto ad oggi sia il quadro normativo di riferimento che la Giurisprudenza sul punto prevedono la risarcibilità dei danni permanenti subiti a causa delle vaccinazioni anticovid19 per tutti i soggetti danneggiati.

 

Articolo originale su: https://www.ilsole24ore.com/art/indennizzi-i-vaccini-covid-stanziati-fondi-ecco-chi-potra-richiederli-AE44GIAB